L’ultimo diario di Terra Madre! 28, 29 e 30 aprile

26 Aprile 2021

A tratti abbiamo pensato che non ce l’avremmo mai fatta, a reggere sette mesi sette di programmazione. E invece, magicamente, ne siamo fuori! 28, 29 e 30 aprile sono il traguardo temporale di Terra Madre. E ve li raccontiamo nell’ultimo diario.

Un diario ancora ricco di appuntamenti che, se siete stati con noi fino a oggi, vi consigliamo di seguire con attenzione.

Ecco il 28, 29 e 30 aprile con tutte le nostre proposte.

28 aprile h. 11 – Sistemi locali del cibo: un’opportunità di incontro e contrasto di vecchie e nuove povertà – La conferenza in collaborazione con Fondazione Compagnia di San Paolo

Sistemi locali del cibo

La Fondazione Compagnia di San Paolo, in collaborazione con Slow Food, organizza un secondo evento di riflessione e dibattito sul tema dei sistemi territoriali del cibo per il contrasto alla povertà alimentare. In particolare, Torino, Milano e Genova racconteranno come i sistemi territoriali del cibo che, anche a causa della pandemia si sono andati strutturando e rafforzando, possano rappresentare un’opportunità di ascolto e risposta anche ad altre dimensioni di bisogno, configurandosi come chiave di accesso per intercettare e comprendere fragilità sociali, nuove e vecchie, e orientare in modo efficace le persone ai servizi e alle diverse forme di sostegno disponibili a livello territoriale.

Clicca qui per registrarti e scoprire tutto il programma.

28 aprile h. 18 – Il patrimonio agricolo mondiale FAO: prospettive e opportunità

Patrimonio agricolo mondiale Agricultural heritage

Il patrimonio agricolo mondiale FAO: prospettive e opportunità. La ricostruzione post-pandemia offre l’opportunità di cambiare rotta e investire in un sistema alimentare globale resiliente agli shock futuri, promuovendo un’agricoltura sostenibile e diversificata, capace di determinare una crescita sostenibile e proteggere le risorse naturali. Quale è il modello di sviluppo che vogliamo perseguire? Ne parliamo nel convegno Il patrimonio agricolo mondiale FAO: prospettive e opportunità. Il convegno rientra nell’ambito delle attività organizzate nella cornice di Terra Madre Salone del Gusto per illustrare gli obiettivi e le potenzialità del Programma GIAHS della FAO.

Il convegno è disponibile a questo link a partire dal 28 aprile alle 18. Scopri tutto il programma e i nomi dei relatori.

29 aprile h. 17:30 – Lo spreco alimentare nella ristorazione: perché misurarlo e come

Spreco alimentare Food Waste

Misurare lo spreco alimentare, anche nel settore della ristorazione, rappresenta una base di partenza fondamentale per intraprendere azioni concrete per la sua prevenzione, riduzione e gestione. Solo se si conosce che cosa viene buttato, a quanto ammonta la perdita, quali sono le diverse motivazioni che concorrono allo spreco alimentare, è possibile capire dove agire e quali soluzioni adottare.

Ma com’è possibile quantificare lo spreco alimentare in un ristorante considerando quello che avviene in cucina e in sala? Quale metodo è possibile utilizzare? Quali sono i benefici immediati per attività ristorative e centri di formazione professionale? La tavola rotonda cerca di rispondere a queste domande a partire dalla sperimentazione dell’applicativo web Food Waste Flow Balance. Questo è stato sviluppato dall’Università di Scienze Gastronomiche nell’ambito del progetto LiFE FOSTER. Partecipano alla discussione ENAIP-NET e la Federazione Italiana Cuochi.

A questo link puoi trovare maggiori informazioni e scoprire come partecipare.

29 aprile h. 15 – La Food Talk della settimana – La multiculturalità secondo la stilista Stella Jean

Dobbiamo arrenderci, con gioia, alla multiculturalità. E dobbiamo comprendere che questa è una scelta irreversibile. Stella Jean ci parla di moda, ma non solo. Ci parla soprattutto di un’attitudine che, nel settore della moda così come in molteplici altri settori dovremmo fare nostra. E questa attitudine è l’apertura, la curiosità, il guardare alla multiculturalità come a un potente varco per lo sviluppo. Troppo a lungo nella moda l’occidente si è fatto paladino della “civilizzazione” di altri paesi – in specie nel sud del mondo. “Civilizzare” è il verbo salvacondotto che ha legittimato lo sterminio delle incommensurabili civiltà esistenti. Abbiamo influito in una maniera devastante sul concetto estetico delle popolazioni incontrate. È il tempo di intraprendere il percorso inverso.

Puoi accedere alla Food Talk a questo link, a partire dal 29 aprile alle 15.

30 aprile h. 17:30 – Verso una Food Policy nella Città Metropolitana di Reggio Calabria

Reggio Calabria

Confronto ed esperienze di politiche alimentari nella città di Reggio Calabria, Bergamo, Lecce e Andria. Le città di Bergamo, Lecce e Andria incontrano la Città Metropolitana di Reggio Calabria per scambiarsi esperienze e buone pratiche sul tema delle politiche cittadine sul cibo e per avviare un programma di Food Policy anche all’interno dell’ambito metropolitano di Reggio Calabria.

Per maggiori informazioni sulla conferenza, sui relatori e sulle modalità di partecipazione, clicca qui.

I Come si fa? della settimana

E ancora…

È tutto! Abbiamo chiuso. E ne siamo mooolto felici.

di Silvia Ceriani, infoeventi@slowfood.it