Il patrimonio agricolo mondiale – I sistemi agroforestali e la sostenibilità in Africa

Trasmesso da

Bra, Italy

1 Marzo ore 17:30 nel tuo fuso orario

Gratuito

Registrati

Il programma Fao sul patrimonio agricolo mondiale (GIAHS).

Nell’ambito del progetto “Building capacity: corso internazionale avanzato applicativo su Giahs (globally important agricultural heritage systems)“, co-finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) e che vede coinvolto il Dipartimento di scienze e tecnologie agrarie, alimentari, ambientali e forestali (DAGRI) dell’Università di Firenze in qualità di soggetto attuatore e Polo universitario città di Prato (PIN) in qualità di partner, ha preso vita una collaborazione con Slow Food.

Nella cornice di Terra Madre Salone del Gusto è previsto un ciclo di quattro webinar e un convegno digitale destinati alla rete Slow Food nel mondo (delegati di Terra Madre, comunità e convivium Slow Food, produttori che partecipano al marketplace dell’evento…), che hanno lo scopo di illustrare obiettivi e potenzialità del Programma GIAHS della FAO per lo sviluppo sostenibile delle aree rurali.

Si illustrano i princìpi su cui tale programma si fonda, partendo dall’importanza che la conservazione della cultura, della diversità bioculturale e dei sistemi di produzione tradizionali rivestono per la conservazione dell’ambiente e del paesaggio. Si mostra come essi rappresentino una valida alternativa ai processi di intensivizzazione in campo agricolo. Durante il webinar sarà illustrato anche il procedimento per candidare un territorio al Programma GIAHS.

Intervengono: 

  • Dr. Edie Mukiibi, vicepresidente e membro del comitato esecutivo di Slow Food Internazionale, coordinatrice della rete Slow Food Africa
  • Prof. Mauro Agnoletti, Coordinatore del progetto “Building capacity
  • Dr. Marco Focacci, Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS)
  • Prof. Alfred Oteng-Yeboah, Dipartimento di biologia vegetale e ambientale, Università del Ghana, rappresentante dell’Unione internazionale delle organizzazioni di ricerca forestale (IUFRO)
  • Dr. Nazarena Lanza, Ufficio Slow Food per l’Africa e il Medio Oriente
  • Souhad Azennod: coordinatore del Presidio del grano Einkorn del Rif e della Comunità Slow Food Jballas per la biodiversità

Conclusioni e chiusura: Prof. Mauro Agnoletti, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali dell’Università di Firenze

La formazione si svolge in lingua inglese e francese.

Progetto attuato da DAGRI in collaborazione con Pin. Organizzazione Slow Food. Con il finanziamento di AICS. Con la collaborazione di Horizons. 

Altre informazioni

Lingue dell'evento: EN, FR

Evento online

Tag in questo evento

Altri eventi in questo format

Scopri altri eventi simili