Gin e sakè: due nuovi Laboratori del Gusto per voi

27 Febbraio 2021

Nella programmazione anomala di questo Terra Madre anche sul fronte Laboratori del Gusto trovate sempre piacevoli novità. A marzo, vi aspettiamo con due appuntamenti, dedicati al gin e al sakè, organizzati da Compagnia dei Caraibi in collaborazione con Slow Food.

Basata a Colleretto Giacosa, l’azienda è fatta da selezionatori puri, che viaggiano nel mondo alla ricerca delle migliori espressioni del bere, quelle che hanno dietro una storia e sanno trasmettere un’emozione: le merci senza le idee per noi non hanno anima.

Così sono il gin e il sakè protagonisti dei due Laboratori in programma: espressioni del bere ricche di anima. Entrambi i Laboratori si svolgono da remoto, acquistando il kit e seguendo online la degustazione guidata dagli esperti.

18 marzo ore 19 – Storie di gin da oltreoceano. Acquista il tuo kit entro l’11 marzo!

Gin
Ph. iStock Photo by Getty Images

Tutti lo vogliono, tutti lo cercano. Uomini, donne, giovani e meno giovani sono stati letteralmente stregati negli ultimi anni da questo distillato, a tal punto che se non se ne conoscono almeno cinque differenti, si rischia di essere tagliati fuori da una buona fetta di conversazioni al bancone del bar. Stiamo parlando del gin, ovviamente. Il gin è protagonista indiscusso di molti cocktail di tendenza: dal Negroni al Cocktail Martini, dal Gin Tonic al Vesper… e molti altri ancora.

In questo Laboratorio del Gusto scopriamo un gin proveniente dal nuovo mondo, creato da Renato Tato Giovannoni, uno dei più celebri barman dell’America Latina e dei Caraibi. Il suo obiettivo è stato quello di ottenere un prodotto caratterizzato a un profilo tropicale e indigeno, grazie all’utilizzo delle botaniche più caratteristiche del suo paese, l’Argentina. Con l’aiuto di Tato Giovannoni andremo a realizzare 3 drinks.

Il kit di degustazione con cui prepararli contiene: 

Il kit è pensato per 4 persone. Per la preparazione e la degustazione, procuratevi inoltre: 4 bicchieri da cocktail e un paio di cucchiai. 

Clicca qui per maggiori info sui prezzi, per vedere lo sconto riservato ai soci Slow Food e per tutti i dettagli.

27 marzo ore 14 – Alla scoperta del sakè. Acquista il tuo kit entro il 21 marzo!

Sake
Ph. Calum Forsyt | Unsplash

Lo sapevi che il sakè si ottiene dalla fermentazione del riso? E che nel sakè non conta solo la varietà di riso, ma quanto ne viene scartato per la produzione? E che alcuni possono essere degustati a 10°-12° mentre altri a 50°, riscaldati a bagnomaria?  In Giappone, la parola sake significa semplicemente “bevanda alcolica”, e a seconda della regione può assumere vari significati specifici. La bevanda è il vino di riso, non classificabile tra i distillati o i liquori, ma costituendo una categoria a parte.

In questo Laboratorio del Gusto ci guidano Arito Mori de la Maison Nihonsakari, per oltre 100 anni fornitrice della Casa Imperiale, insieme a Paolo Valperga di Compagnia dei Caraibi. Vi proponiamo la degustazione di tre sakè Nihonsakari in purezza: 

  • Junmai Ginjo  
  • Daiginjo 
  • Junmaishu Junmaishu

Clicca qui per maggiori info sui prezzi, per vedere lo sconto riservato ai soci Slow Food e per tutti i dettagli.

Compagnia dei Caraibi a Terra Madre Salone del Gusto

Non solo gin Príncipe de los Apóstoles e sakè Nihonsakari. Compagnia dei Caraibi è nel marketplace di Terra Madre con molti dei suoi prodotti: Salvia & Limone, Riserva Carlo Alberto, Ocho, La Dama, Diplomatico, Vantguard. Scoprili tutti! Per acquistarli, entra nel nostro e-commerce.

Se vuoi preparare un cocktail a casa, ti consigliamo inoltre di vedere il Come si fa? dedicato al Paloma, le cui origini sono da ricercare in Messico, patria del tequila e di tutti i distillati di agave. Sembrerebbe che il drink sia stato inventato da Don Javier Delgado Corona, proprietario del mitico bar La Capilla situato nella città di Tequila nello stato di Jalisco. Ne seguiamo la preparazione di Jesse Estes, global brand ambassador di Tequila Ocho.

di info.eventi@slowfood.it