600 ettari di terreno di cui 110 a vigneto, 40 a oliveto, il resto a bosco e seminativo. Strutture ricavate da vecchie case coloniche perfettamente restaurate per un totale di 120 posti letto.
Questi i numeri di un’azienda complessa, che la famiglia Gaslini Alberti riesce a gestire con passione e professionalità da veri imprenditori del vino quali sono.

Una delle maggiori ricchezze aziendali è la qualità dei vigneti (in prevalenza coltivati a Sangiovese), frutto della nuova generazione di impianti, fatti cioè a fine anni ’90 inizio anni 2000 con cloni, densità di impianto e sistemi di allevamento individuati in base alla tipologia dei terreni e dei vini che si intende produrre. Oggi sono al top produttivo e i risultati nei vini sono tangibili.

Le scelte di conduzione agronomica dei vigneti tendono al massimo rispetto del delicato equilibrio che la natura nel tempo ha costruito in questa terra: alla base, il principio della Lotta Integrata, che prevede il minimo indispensabile di trattamenti con rame e zolfo e al massimo due trattamenti sistemici.
Non vengono mai effettuati trattamenti antibotritici perché si fa la pratica della sfogliatura e l’uso dei diserbanti è fatto solo quando strettamente indispensabile. La concimazione è solo organica (letame di vitello e pecora) e la potatura viene fatta con forbici elettriche ricaricate con energia prodotta tramite fotovoltaico aziendale.

In cantina c’è un impianto di fitodepurazione delle acque che possono così essere riutilizzate per l’irrigazione e i lavaggi. Si mira ad una riduzione al minimo di utilizzo di prodotti chiarificanti e comunque mai si utilizzano prodotti che possono contenere allergeni (prodotti a base di latte e/o uova). L’uso della solforosa è ridotto al minimo attraverso un lavoro di riduzione dei vini sulle proprie fecce fini, in modo da mantenerli protetti naturalmente dall’azione dell’ossigeno.

Oltre al Sangiovese, il vitigno principe locale, anche Cabernet, Syrah, Merlot trovano una collocazione eccellente dando origine a vini dalla grande personalità. Nessuna attrezzatura fantascientifica, solo ciò che effettivamente serve, con l’obiettivo di trarre il massimo che il terroir impareggiabile della Toscana ha saputo trasmettere alle uve.

Badia di Morrona rappresenta una realtà molto importante per la provincia di Pisa sia sotto il profilo economico che produttivo. È una responsabilità che i Gaslini Alberti hanno ben presente. Per questo hanno deciso che il simbolo dell’azienda  sia lo stemma di famiglia: sono loro stessi a garantire il consumatore sulla qualità del prodotto, si tratti di olio, vino, accoglienza in cantina o relax negli agriturismi.

Contatti

TEL: +390587658505

Info

Via del Chianti, 6
56030 Terricciola (PI)
Italia

Ultima modifica: 26 Set 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina