Da sempre il comune di Giarratana, negli Iblei, è noto per la produzione di cipolle straordinariamente dolci e dalle dimensioni molto grandi. Bulbi dalla forma un poco schiacciata, con tunica di colore bianco brunastro, polpa bianca, sapida, mai pungente, che pesano normalmente circa 500 grammi, ma che possono anche superare i due chilogrammi.

L’altopiano ibleo è solcato da vallate anguste, più o meno profonde, incastonate nella bianca roccia calcarea da cui si originano i suoli bruni che, assieme al clima collinare, determinano le condizioni ambientali ideali per la coltivazione di questa cultivar di cipolla.

Protagonista di molte ricette tradizionali della provincia di Ragusa, la cipolla di Giarratana sostiene la sapidità delle focacce “chiuse” – le scacce – ripiene con pomodoro e cipolla, dei contorni a base di cipolla arrostita alla griglia e delle cipolle ripiene con spezie.

Grazie al suo sapore estremamente dolce e per nulla pungente questo ortaggio è ottimo anche crudo, in insalata, o condito semplicemente con olio extravergine di oliva e sale. Inoltre per le sue grandi dimensioni viene spesso utilizzato a mo’ di “cucchiaio” per contenere le prelibate Fave Cottoie dell’altopiano modicano.

 

Coltivazione

Tradizionalmente la semina viene effettuata a partire dalla fine di ottobre, durante il plenilunio o con luna calante, in semenzaio, e il trapianto ha luogo in febbraio-marzo quando, per ogni metro quadro si dispongono circa 16-20 piantine. La raccolta comincia a partire dalla fine di luglio e continua lungo tutto il mese di agosto.
Dopo la raccolta si lasciano asciugare i bulbi in campo per una settimana e successivamente si conservano in luoghi asciutti e ventilati.

 

Stagionalità

Il periodo di raccolta della cipolla va dalla fine di luglio a fine agosto, i trasformati possono essere reperiti tutto l’anno.

Contatti

TEL: +39 0932 976992 / +39 333 2694009

Info

Area di produzione Comune di Giarratana
provincia di Ragusa ()
Italia

Il Presidio intende aiutare i produttori a migliorare la conservazione della cipolla per poterla utilizzare e commercializzare più a lungo, e avviare la produzione di conserve e trasformati, comunemente preparati nelle famiglie di Giarratana.

La cipolla di Giarratana è al centro di una sagra annuale che si tiene alla metà agosto, in occasione della festa di San Bartolo.

 

Produttori

Enzo Caruso e Di Pietro Rosanna, Giarratana (Rg), Via Pietro Novellini 7, Tel. +39 3391954892, amministrazione@lacollinadegliblei.itwww.lacollinadegliblei.it

Green Art, di Emanuele Dipasquale, Giarratana (Rg), Via Nino Bixio 61, Cel. + 39 333 8494599 /+ 39 338 2941313, info@greenartsicily.comwww.greenartsicily.com

Salvatore Noto e Febronia Fagone, Giarratana (Rg) Via Aldo Moro 3, Tel. +39 333 2694009, fagone.cipolladigiarratana@gmail.com, www.cipolladigiarratana.com
– Oltre alle cipolle fresche, Salvatore Noto produce conserve a base di cipolle di Giarratana: cipolle sott’olio e in agrodolce, cipolle e tonno alalunga, crema di cipolle.

Damiano Pignato, Giarratana (Rg), Strada comunale di Buccheri 5, Tel. +39 320 4023907, pignatodami@gmail.com

Ultima modifica: 17 Apr 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina