La manna, Presidio Slow food, è il prodotto che si ottiene dalla solidificazione della linfa che fuoriesce, durante la stagione estiva, dalle incisioni praticate sul fusto e sulle branche principali di alcune specie di frassino del genere Fraxinus L.

La manna è un essudato zuccherino costituito principalmente da mannite, acidi organici, acqua, glucosio, fruttosio, mucillagini, resine e composti azotati; una composizione qualitativa e quantitativa molto complessa fortemente influenzata dalla zona di provenienza, dall’esposizione, dalle caratteristiche chimico fisiche del terreno, dall’età delle piante e dall’andamento stagionale.

La manna tipo “cannolo” si forma dal gocciolamento della linfa lungo la corteccia, che va ad assumere la forma di una stalattite. Si tratta della parte più pregiata in quanto risulta quasi totalmente priva di impurità. Negli anni è stato messo a punto un sistema che prevede l’uso di un filo di nylon legato a una piccola lamina d’acciaio posta sotto l’incisione, così da permettere la raccolta ogni due giorni invece che una volta a settimana come da tradizione, e inoltre consente di ottenere dei cannoli più lunghi quasi totalmente privi di impurità.

Dall’ultimo dopoguerra in poi la coltura ha subito un rapido declino, rimanendo relegata in ristrette superfici del comprensorio Madonita e, in particolare, nei territori di Castelbuono e Pollina. Qui gli ultimi frassinicoltori – poco più di cento anziani contadini – contribuiscono ancora oggi a mantenere viva la coltura e a scongiurare la temuta scomparsa di un tale patrimonio vegetale, che ha rappresentato per secoli una risorsa portante dell’economia locale ed è unico per le sue proprietà nutritive e organolettiche.

Per acquisti https://www.consorziomanna.it/it/12-online-store

Contatti

TEL: +393457072354

Info

Largo 18 aprile 1860, 6
90013 Castelbuono (PA)
Italia
manna delle madonie

Leggi tutto

La coltivazione del frassino da manna deve essere preservata anche per l’importante valenza ambientale, dal momento che rappresenta una barriera contro il degrado del territorio delle Madonie, e storica, perché i frassineti possono di fatto essere considerati una sorta di museo all’aperto.

Ultima modifica: 25 Ott 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina