FONDAZIONE CRT

La Fondazione CRT è un ente privato non profit nato nel 1991. Da 28 anni è uno dei “motori” dello sviluppo e della crescita del Piemonte e della Valle d’Aosta in tre macro-aree: Arte e Cultura, Ricerca e Istruzione, Welfare e Territorio. Interviene con progetti e risorse proprie per la valorizzazione dei beni artistici e delle attività culturali, la promozione della ricerca scientifica e della formazione dei giovani, il sostegno all’innovazione e all’imprenditoria sociale, l’assistenza alle persone in difficoltà, la salvaguardia dell’ambiente, il sistema di protezione civile e di primo intervento.

Finora, la Fondazione CRT ha distribuito risorse per 1,9 miliardi di euro e consentito la realizzazione di più di 40.000 interventi per il territorio, con un sostegno non solo erogativo, ma anche progettuale: ascoltando le esigenze delle realtà aggregative, istituzionali e del non profit.

Fondazione CRT è attiva nelle principali reti internazionali della filantropia, come EFC (European Foundation Centre), EVPA (European Venture Philanthropy Association), e realizza progetti anche con le Nazioni Unite, con il duplice obiettivo di rendere più forti le organizzazioni non profit locali attraverso l’apertura all’Europa e al mondo e, nello stesso tempo, attrarre sul territorio nuovi talenti e risorse.

Fondazione CRT ha inoltre riqualificato le OGR-Officine Grandi Riparazioni di Torino, con 100 milioni di euro: il più grande investimento diretto su un unico progetto, oltre che uno dei maggiori esempi di venture philanthropy in Europa. Ex officine per la riparazione dei treni sorte nell’Ottocento su un’area di 35.000 mq nel cuore della città, le OGR sono oggi un centro di sperimentazione a vocazione internazionale con tre “anime”: l’arte e la cultura, la ricerca scientifica, tecnologica e industriale, il food.

Contatti

TEL: +39 011 5065100

Info

Via XX Settembre,31
10121 TORINO (TO)
Italia

Alcune immagini che raccontano i progetti e le aree di intervento della Fondazione CRT: il recupero e valorizzazione del patrimonio storico artistico del territorio dai grandi cantieri delle residenze e collezioni reali al bando Restauri Cantieri Diffusi; il sostegno allo spettacolo dal vivo con il progetto Not&Sipari e al sistema museale con Esponente; il sostegno ai sistemi di protezione civile con mezzi, attrezzature e progetti di intervento nei piccoli comuni e di soccorso sanitario per l’acquisto di ambulanze a disposizione delle organizzazioni di volontariato sanitario; i progetti di intervento nel welfare dalla disabilità, all’infanzia, all’usura; la promozione della ricerca, dell’innovazione e della formazione del capitale umano dalla scuola primaria con il Progetto Diderot al post lauream, con le declinazioni del progetto Talenti; il grande progetto di riqualificazione delle OGR, oggi rinate come nuovo hub dell’innovazione e della creatività a Torino.

Ultima modifica: 13 Mag 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina