Il progetto GIAHS Capacity Building è realizzato dal Laboratorio per il Paesaggio ed i Beni culturali (CULTLAB) del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali (DAGRI) dell’Università di Firenze, e cofinanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS). Inoltre si avvale della collaborazione del PIN – Polo Universitario Città di Prato, e di Horizons s.r.l., spin-off dell’Università di Firenze.

Il progetto ha lo scopo di promuovere le conoscenze relative al patrimonio agricolo mondiale, sostenendo il programma della FAO Globally Important Agricultural Heritage Systems (GIAHS).
GIAHS si occupa degli esempi più interessanti di uso del suolo e di organizzazione del paesaggio in termini di biodiversità, che a loro volta sono il risultato della coevoluzione delle comunità locali con l’ambiente circostante. L’utilizzo di pratiche ecologiche sostenibili è una peculiarità che distingue questi sistemi agricoli resilienti sviluppati nel corso dei secoli.

Questo tipo di agricoltura può essere considerato meno produttivo rispetto ai sistemi intensivi moderni, ma in realtà ha garantito produzioni sostenibili e alimenti di alta qualità, grazie a conoscenze tradizionali testate nel tempo, adattandosi a difficili e diverse condizioni ambientali.

Al fine di promuovere un modello di sviluppo per le aree rurali basato sulla vision, la missione e le strategie del programma GIAHS, il progetto si focalizza su due principali obiettivi:

  • Corsi professionalizzanti di alto livello: un master, in collaborazione con la FAO, istituito dall’Università di Firenze. L’obiettivo è quello di formare studenti ed esperti provenienti da tutti i paesi del mondo così da creare manager in grado di identificare e gestire i siti GIAHS.
  • Identificazione di potenziali siti GIAHS, soprattutto nei paesi prioritari AICS, contribuendo allo sviluppo sostenibile delle aree rurali.

Un’importante parte dell’iniziativa, sviluppata dallo spin-off Horizons srl, è quella dedicata alla promozione delle attività di progetto. La comunicazione include l’organizzazione di conferenze ed esposizioni, la produzione di articoli scientifici, articoli di giornale, comunicati stampa e produzione di video.

 

Nell’ambito della collaborazione con Terra Madre – Slow Food, verranno organizzati 4 webinar (21 gennaio,  11 febbraio, 25 febbraio, 11 marzo) e un convegno on line (30 marzo).

 

Info

Piazza Giovanni Ciardi, 25
59100 Prato (PO)
Italia

Ultima modifica: 23 Set 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina