Nihonsakari è una cantina di sake di Nishinomiya, in Giappone. Situata nella prefettura di Hyōgo, tale terra ha avuto in sorte il riso e l’acqua perfetti. Per loro il sake è gioia: unisce le persone tra loro e l’uomo con la natura.

Nel millenario mondo del sake, Sakari è una startup di appena 130 anni. I suoi giovani fondatori volevano costruire il futuro della società giapponese attraverso il sake, con lo studio e la collaborazione. Lo stesso spirito che li anima ancora oggi. I cinque fondatori di Sakari sono ricordati nel logo: cinque bicchieri da sake che, incontrandosi in un brindisi, formano il fiore di Sakura.

Dal 1913 sono fornitori ufficiali della Casa Imperiale.

 

Nihonsakari è importato in Italia in esclusiva da Compagnia dei Caraibi.

Contatti

TEL: +39 0125 791104

Info

Via Ribes, 3
10010 Colleretto Giacosa (TO)
Italia

I prodotti di
NIHONSAKARI - Compagnia dei Caraibi

Esplora tutti i nostri prodotti su Foodscovery, lo spazio dedicato all'e-commerce

CHE COS’È IL SAKE?

Il sake è una bevanda alcolica giapponese ottenuta dal riso, con una gradazione alcolica di circa 15 gradi.

È creato dalla natura e perfezionato dagli umani, non c’è sake senza rispetto per la natura. Nasce infatti, da ingredienti semplici e naturali: acqua e riso. A questi si aggiunge il koji, che converte gli amidi in glucosio, permettendo al lievito di avviare la fermentazione e creare il prodotto che amiamo. Koji e lievito sono i protagonisti: il compito dell’uomo è facilitarne il lavoro.

Tutte le bevande Sakari sono naturalmente vegetariane, senza glutine e senza conservanti.

 

ACQUA

Usano la miyamizu, acqua dal sottosuolo del monte Rokko che sgorga a Nishinomiya. Il suo contenuto di minerali la rende un ingrediente chiave per un sake di qualità superiore, pulito e fresco.

RISO

Il riso locale si chiama Yamada Nishiki ed è anche noto come “il re del riso per sake”. Ha dei chicchi grandi e le caratteristiche ideali per la produzione del sake.

KOJI

Il koji è il fungo che permette la conversione dell’amido in glucosio, condizione necessaria per la fermentazione. Usano il loro koji, che esiste solo nella distilleria Sakari.

LIEVITO

Utilizzano diversi tipi di lievito per produrre gli aromi inconfondibili dei nostri sake.

Ultima modifica: 17 Apr 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina