La storia dei Pitars è la storia di una famiglia di vignaioli friulani che coltiva i propri vigneti dal XVI secolo.

Le terre che costeggiano l’ultimo grande fiume selvaggio “alpino”, il Tagliamento, sono terre preziose caratterizzate da un suolo di origine alluvionale composto in gran parte da sedimenti dolomitici. Queste sponde incontaminate, sferzate da brezze che creano un microclima unico nel suo genere, costituiscono un terroir incredibilmente vocato alla coltivazione dei vitigni autoctoni e alla produzione di vini aromatici e contraddistinti dalla grande mineralità.

A pochi passi dal borgo medievale costruito a guardia dell’antico guado sorge l’azienda Pitars, una struttura in bioedilizia naturale ed energeticamente autosufficiente che fa da cornice a una cantina tecnologicamente avanzata, dove avvengono tutte le fasi della produzione, inclusa la spumantizzazione.

Una filiera controllata nei minimi particolari che ha portato Pitars tra le realtà emergenti del panorama enologico regionale e nazionale.

Contatti

TEL: +39043488078

Info

via Tonello, 10/a
33098 San Martino al Tagliamento (Pordenone)
Italia

Ultima modifica: 26 Feb 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina