L’ape nera (o Apis mellifera mellifera) è un’antica sottospecie autoctona della più comune Apis mellifera. Dopo l’ultima glaciazione, è stata l’unica sottospecie europea a essere riuscita a riappropriarsi del suo habitat a nord delle Alpi dimostrando così un’eccellente capacità di adattamento al clima e alla flora locali.

L’ape nera è conosciuta per la mitezza, la longevità, la resistenza ai climi freddi (è in grado di volare anche a basse temperature) e la parsimonia con cui gestisce le riserve accumulate. Si distingue inoltre per la caratteristica colorazione scura del corpo intervallata da striature di peluria chiara. Negli ultimi 150 anni è stata progressivamente sostituita da nuove specie introdotte in molte regioni svizzere, al punto da essere considerata minacciata. Per garantirne la sopravvivenza a lungo termine è indispensabile modernizzare gli allevamenti e creare delle aree protette.

Il Presidio

Il Presidio Ape nera svizzera è stato creato in collaborazione con ProSpecieRara per proteggere la sottospecie che, per la prima volta, diventa un elemento centrale nella commercializzazione del miele.
Il Presidio riunisce 25 apicoltori, mentre sono ben 500 i membri dell’associazione mellifera.ch fondata negli anni Novanta del secolo scorso. Per salvaguardare la purezza della sottospecie è stata inoltre istituita un’area protetta nei Cantoni di Glarus e Obvaldo che ha già dato risultati positivi; ora dovrebbero seguire anche quelle della biosfera della Val Monastero e del Parco Nazionale.

Area di produzione
Svizzera centrale, in particolare cantoni San Gallo e Glarona

Presidio sostenuto da
Coop Svizzera

Sostenuto da

Info


Grabs (Appenzell)
Svizzera

Ultima modifica: 23 Giu 2021
I contenuti di questa pagina sono inseriti direttamente dal produttore, Slow Food declina responsabilità su contenuti in appropriati. Segnala pagina