Terra Madre Salone del Gusto: istruzioni per l’uso

24 Settembre 2020

Come potrete immaginare, già al primo focolaio di Covid, il pensiero appena successivo alla pesante preoccupazione per la pandemia e alla vicinanza alle vittime, è andato a Terra Madre e al nostro appuntamento biennale con questo grande incontro.

Pur nella consapevolezza che ad attenderci ci sarebbero stati mesi difficili per l’Italia tutta (e presto per tutto il mondo) non abbiamo potuto non pensare a un evento che è parte essenziale della nostra attività e della nostra vita come movimento e associazione.

Per noi di Slow Food Terra Madre Salone del Gusto è un momento davvero importante: la nostra rete si riunisce, nascono nuove energie e raccogliamo la carica per i due anni successivi. E certo, è una meravigliosa narrazione dei nostri progetti che siamo felici e orgogliosi di condividere con il grande pubblico di visitatori dell’evento. Insomma, il pensiero è stato, «e con Terra Madre come faremo?».

Abbiamo dovuto riscrivere la nostra storia, inventarci un nuovo modo di offrire la grande rete Terra Madre e le meraviglie del Salone del Gusto. Una prova davvero difficile con cui continuiamo a confrontarci. E credeteci, non è stato facile e non lo è. È una scommessa, un viaggio di cui abbiamo fissato l’arrivo, ma il cui percorso sappiamo essere pieno di incognite.

TERRA MADRE SALONE DEL GUSTO: UN EVENTO FISICO, DIGITALE, GLOBALE

«Non possiamo portare le persone a Terra Madre Salone del Gusto? Porteremo Terra Madre Salone del Gusto vicino alle persone» è da questo proposito che siamo partiti per costruire questo nuovo evento. Che è fisico, digitale e globale. Vediamo come l’abbiamo costruito fin qui a partire dalle domande che ci fate più spesso.

CI SARÀ QUEST’ANNO TERRA MADRE SALONE DEL GUSTO?

Questa è la domanda che più ci rivolgete. E dobbiamo rispondere: non nella forma in cui l’abbiamo sempre conosciuta. Potete tutti immaginare perché: non si possono fare arrivare i delegati a Torino, non si possono fare arrivare produttori dal tutto il mondo ancora piegato dalla pandemia e in ogni caso non si può dare vita alla situazione di festa che è cifra caratteristica di Terra Madre. Per questo abbiamo immaginato una forma altra, che per quanto distante dalla condivisione in presenza, possa però rappresentare un incontro simbolico tra i popoli di Terra Madre e possa diffondere con forza i messaggi di Slow Food.

A partire da Torino e il Piemonte che anche quest’anno sono protagonisti: daranno il via a sei mesi di eventi fisici e digitali, animati dalla nostra rete in tutto il mondo e che non vediamo l’ora di presentarvi.

SI PARTE L’8, MA CHE SUCCEDE?

L’8 ottobre daremo ufficialmente il via a sei mesi di eventi, on line e digitali, tutti pensati a partire dalle tematiche di questa Terra Madre Salone del Gusto 2020.

Per l’inaugurazione ufficiale l’appuntamento è il 10 ottobre a partire dalle 5 del mattino, con la staffetta intorno al mondo!

Per questo momento abbiamo pensato a un giro intorno al mondo sui temi guida di tutto l’evento, una vera e propria staffetta video che abbiamo pensato come a una miniserie, un viaggio in cinque puntate attraverso i fusi orari, i continenti, un dialogo fra conoscenze intorno alle grandi questioni contemporanee.

L’Asia e l’Oceania partono dalla crisi climatica e ambientale, in Europa si affrontano le politiche messe in campo dal Green Deal e dalla strategia Farm to Fork per ottenere un sistema alimentare più sano e sostenibile. Per l’Africa e il Medio Oriente ci concentriamo sulle migrazioni come conseguenza del degrado delle risorse naturali, della scarsità d’acqua e del diritto alla terra che troppo spesso è negato o violato. Il Sud America affronta problemi come la devastazione della foresta amazzonica e le battaglie dei popoli indigeni, vittime di discriminazioni e oppressione, furti e genocidi. Il Nord America, invece, dibatte di educazione alimentare, equità, inclusione e giustizia per mostrare come l’oppressione sia radicata nelle profondità di tutti i sistemi americani, compreso quello alimentare.

E COSA SUCCEDE A TORINO?

Dall’8 al 12 ottobre a Torino si dà il via a questa Terra Madre 2020/2021. Abbiamo voluto organizzare i nostri appuntamenti più classici: Appuntamenti a Tavola e i Laboratori del Gusto cui è possibile partecipare sia di persona, sia acquistando i kit degustazione fino al 3 ottobre (affrettatevi: siamo agli sgoccioli!).

I Laboratori del Gusto fisici avvengono in parte presso Eataly Torino Lingotto, e in parte presso il Museo Lavazza, che ha pensato a 5 interessanti appuntamenti sul caffè.

Se siete vicini o in Italia avete due scelte: o acquistare il biglietto per partecipare fisicamente a questi eventi, oppure potete godervi il Laboratorio a casa con i vostri amici.

Abbiamo pensato a tutto noi: a voi basta un click.

Gli appuntamenti fisici a Torino saranno però anche altri. Presentazioni, dibattiti, visite guidate, proiezioni nelle sale cinematografiche: vi consigliamo di tenere d’occhio il calendario perché lo stiamo riempiendo quotidianamente di eventi e attività. Una ve la descriviamo qui: il pranzo delle famiglie che nelle precedenti edizioni hanno ospitato i nostri delegati e dei volontari dell’evento. Ne trasmetteremo una parte sulla nostra piattaforma l’11 di ottobre e anche se è un evento “chiuso” (si fa per dire: stiamo parlando di circa 1000 famiglie e 1000 volontari che si incontreranno in rete per un momento di condivisione), ne parliamo comunque perché famiglie, volontari (e delegati, ovviamente) Sono stati – e continuano a essere – portatori dei valori più alti che Terra Madre sia riuscita a esprimere.

E SUL DIGITALE?

Sul digitale abbiamo pensato a riproporre format classici (come le grandi Conferenze) e a pensarne di nuovi. Vi invitiamo a partecipare a tutti i contenuti digitali, sono gratuiti ma chiediamo per alcuni, come ad esempio i Forum, di iscriversi tramite mail.

Intanto vediamo in dettaglio alcuni di questi eventi organizzati dall’8 al 12 ottobre.

KIT DEGUSTAZIONE LABORATORI DEL GUSTO

Come accennavamo, quest’anno i Laboratori sono un format ibrido tra il fisico e il digitale. Ci saranno gli eventi in presenza a Torino e la possibilità di acquistare entro il 3 ottobre i kit degustazione pensati per essere condivisi tra un gruppo di dieci persone.

Potete prenotare qui.

LE GRANDI CONFERENZE

Non potevano mancare le grandi conferenze che caratterizzano l’evento. Partiamo l’8 di ottobre dedicando uno spazio importante a uno dei grandi temi conduttori di questa edizione dell’evento:

Nuove geografie e futuri possibili. Le grandi conferenze continuano nel corso dei sei mesi: oggi vi segnaliamo già un appuntamento per noi importante previsto per il 20 ottobre alle 11 quando festeggeremo i 20 anni dei Presìdi Slow Food. E lo faremo presentando il nuovo logo.

I FORUM

Un evento caro alla nostra rete che vede proprio protagonisti i suoi membri: produttori delle Comunità e dei Presìdi Slow Food, cuochi, attivisti ed esperti che si confrontano su tematiche legate ad agricoltura, alimentazione, sostenibilità, biodiversità e modelli produttivi.

Qui trovate il calendario dei Forum in programma dall’8 al 12 ottobre e di quelli che abbiamo in programma per i mesi successivi. AI Forum è possibile partecipare previa iscrizione via mail. Potete confermare la vostra presenza cliccando sul Forum che vi interessa e provvederemo a mandarvi il link per accedere alla stanza zoom.

I NUOVI FORMAT DI TERRA MADRE SALONE DEL GUSTO

FOOD TALKS

Dieci minuti per fare emergere pensieri e parole davanti alla camera. Scrittori, economisti, filosofi, antropologi, ecologisti, educatori, insieme a contadini, pastori, pescatori, cuochi offrono la propria visione su ambiente, agricoltura, alimentazione…  Un quadro collettivo sul futuro che vogliamo. Qui gli episodi previsti.

COME SI FA?

Nuovissimi a Terra Madre arrivano i Come si fa? per scoprire mestieri e tecniche e approfondirne la conoscenza o per riprodurre, da casa, le preparazioni raccontate dai nostri ospiti. Trovate qui il calendario con gli appuntamenti finora il programma.

GLI EVENTI IN PRESENZA – TERRA MADRE WORLD

Questa è la seconda grande sfida che ci troviamo a dover affrontare. Possibile, in un mondo ancora in piena pandemia, riuscire a organizzare eventi in presenza? Purtroppo dobbiamo lavorare sull’incertezza che domina questo periodo storico. Ma non ci siamo arresi e abbiamo pensato ad alcuni eventi fisici, in presenza, già per le date del 8-12 ottobre a Torino. Nel frattempo il palinsesto ha iniziato a popolarsi e, oltre agli eventi organizzati dal quartier generale di Slow Food (Appuntamenti a Tavola, Laboratori del Gusto, attività per le scuole), iniziano a nascere gli eventi organizzati dalla nostra rete, in Italia e nel mondo.

Qui trovate tutti quelli in programma finora, ma già sappiamo ad attenderci ci saranno numerosi appuntamenti: citiamo per esempio evento la Food Policy a Bergamo con oltre 100 delegati dei Comuni e delle Regioni d’Italia per confrontarsi su come nutrire le grandi città in maniera sostenibile; e poi a novembre potremo seguire, sia fisicamente che in digitale, Terra Mare Campania, che animerà Napoli con le esperienze e i prodotti dell’entroterra e delle comunità lungo la costa, mentre Terra Madre Taranto raccoglierà le testimonianze di chi sta già lavorando per garantire un futuro alla città basato su un nuovo paradigma di sviluppo che supera le origini di polo siderurgico (26-29).

Se volete saperne ancora di più qui ci sono le nostre Faq.

E per ora è tutto, ma torneremo presto a spiegarvi le opportunità per gli espositori, come sarà il nostro marketplace e segnalare che cosa succederà nei prossimi mesi, in Italia e nel mondo.

A presto.

di Michela Marchi, info@slowfood.it