Tutti i mercoledì. Diario di Terra Madre: 25 novembre-2 dicembre

22 Novembre 2020

“Tutti i mercoledì”. Inauguriamo oggi una nuova rubrichetta che può mettere un po’ d’ordine nel palinsesto di Terra Madre, che è sempre più ricco.

Si chiama Tutti i mercoledì perché esce con la nostra newsletter… del martedì… e vuole dare a tutti la possibilità di organizzarsi al meglio.

Da mercoledì a mercoledì, tanti appuntamenti digitali costellano la settimana del 25 novembre al 2 dicembre. Dalle nuove Food Talks ai Come si fa? fino ai forum e le conferenze dedicati a esplorare il mondo dell’olio, del riso e il tema dei migranti.

Per non dimenticare il vino, con le presentazioni regionali di Slow Wine (in diretta streaming da tutta Italia), e i corsi di cucina realizzati dalle infaticabili Cesarine.

Pronti? Si parte!

Food Talk: dalla Russia alla Cina

La Repubblica dell’Altaj: patrimonio dei popoli indigeni. Che cos’è la Repubblica dell’Altaj e cosa perderanno i monti Altaj e il mondo se tutte i popoli indigeni smettono di praticare le loro attività agricole e gastronomiche e perdono le loro conoscenze e competenze tradizionali? Il 25 novembre alle 15 vi diamo appuntamento con la Food Talk di Iuliia Fominykh, cuoca indigena dell’Alleanza Slow Food.

Il 26 novembre, sempre alle 15, il professor Wen Tiejun, si focalizza invece sulla crisi climatica che sta rappresentando un’enorme minaccia per l’approvvigionamento alimentare globale e sulle risposte che la Cina sta offrendo. La sua Food Talk, Costruire una civiltà ecologica, mostra come la strada giusta da percorrere sia guardare a un’idea di sviluppo alternativa al modello occidentale dominante che ha trasformato il Paese negli ultimi 20 anni.

Qui puoi scoprire e guardare tutti gli episodi!

La conferenza per la giornata mondiale dell’olivo

Il 26 novembre alle 18, in occasione della In occasione della Giornata internazionale dell’olivo proclamata dall’Unesco, la rete di Slow Olive organizza una conferenza dedicata al ruolo dell’olivicoltura nel paesaggio mediterraneo. Intervengono rappresentanti dalla rete Slow Olive del Mediterraneo, dalla Turchia alla Spagna, dall’Italia alla Palestina, per mostrare come, legata all’olivo, alle olive e all’olio, si sia sviluppata un’economia fatta di complessi rapporti tra olivicoltori, frantoiani e mercanti, capace di “segnare” il territorio, di determinare usanze e comportamenti, di costruire attraverso i secoli una civiltà dell’olivo giunta quasi inalterata fino ai giorni nostri.

Per assistere all’evento con interpretariato è necessario registrarsi.

Il forum sul riso

In contemporanea con l’evento Slow Rice, organizzato dalla rete Slow Food a Wenzhou in Cina, proponiamo online il 27 novembre alle 9:00 e alle 18:30 il forum Il cibo che nasce dall’acqua: il riso. Il riso è il cibo principale per circa la metà della popolazione mondiale. Coltivato in quasi tutti i paesi del globo, è il cereale più consumato nel mondo. Ma è anche una delle filiere più critiche per il massiccio uso di pesticidi che comporta. Che impatto ha la risicoltura intensiva sul nostro pianeta? È possibile coltivare riso in modo sostenibile?

Per assistere all’evento con interpretariato è necessario registrarsi.

L’incontro sulla rete migranti organizzato da Slow Food in azione

Con il progetto Rete migranti Slow Food, la nostra associazione lavora per valorizzare i saperi di migranti che nei Paesi di destinazione si sono uniti alla rete Slow Food. Il nostro supporto va a cuochi, agricoltori, pastori e casari, apicoltori e tanti altri. A tutti coloro che coltivano la propria diversità nei Paesi d’arrivo e che avviano lenti processi di adattamento e interessanti contaminazioni culturali e gastronomiche. L’incontro si svolge online il 28 novembre dalle 16:30 alle 18:30.

Si partecipa registrandosi a questo link.

La prima comunità del cambiamento si presenta

Valdibella

Si chiama Valdibella ed è la prima Comunità del cambiamento, l’iniziativa ideata da Slow Food per sostenere progetti collettivi con cui imprese, singoli individui e portatori di interesse si impegnano a realizzare un cambiamento nei sistemi alimentari locali, adottando pratiche più sostenibili e inclusive. Il progetto di Valdibella presenta una forte impronta agroecologica coniugando tutela della biodiversità e benefici sociali ed economici. Valdibella è stato selezionato da Slow Food tra le decine di progetti pervenuti in risposta alla prima fase di candidatura, che si è conclusa a fine luglio. Una seconda fase di candidatura sarà avviata a partire da gennaio 2021.

Puoi conoscere Valdibella e il progetto delle Comunità del cambiamento collegandoti a questo link, grazie a un video realizzato tra i campi di Partinico e la sede di FTP Industrial, finanziatore del progetto.

Gli incontri digitali regionali di Slow Wine

Proseguono tutta la settimana fino al 4 dicembre gli incontri digitali di Slow Wine, chiacchierate tra appassionati e produttori di vino, moderati dai curatori e collaboratori della guida Slow Wine 2021 sulla produzione vitivinicola delle diverse regioni italiane.

Gli appuntamenti:

Le mani in pasta: i corsi di cucina con le Cesarine

Impara a cucinare le paste fresche regionali più famose della tradizione italiana con le Cesarine, prenotando una lezione di cucina online interattiva di gruppo. Vere e proprie custodi di un patrimonio enogastronomico sommerso, le Cesarine aprono le porte delle loro case – fisicamente e virtualmente grazie ai canali online – per condividere e insegnare, a persone di tutto il mondo, le ricette locali tramandate di generazione in generazione nella propria famiglia, promuovendo un turismo enogastronomico responsabile e i prodotti tipici del territorio.

Scopri tutti i corsi di cucina in calendario e impara a realizzare tortelloni, cavatelli, trofie, farfalle e molti altri formati.

I nuovi Come si fa?

Stiamo lavorando anche su molti nuovi “Come si fa?”, per scoprire mestieri e tecniche e approfondirne la conoscenza o per riprodurre, da casa, le preparazioni raccontate dai nostri protagonisti.

Qui puoi scoprirli e guardarli tutti!

di Wednesday Addams, info.eventi@slowfood.it