Vivere con gli animali, e rapportarsi alle risorse. Diario di Terra Madre, 17-24 marzo

15 Marzo 2021

Questa terza settimana di marzo prevede, sul fronte italiano, due appuntamenti importanti per parlare di ecosistemi, ossia il quadro di riferimento dell’edizione in corso dell’evento. Le Terre basse e le Terre alte, come contesto prevalente dell’allevamento degli animali, sono al centro del forum Slow Meat, sabato prossimo.

Ci stiamo preparando inoltre alla celebrazione della Giornata mondiale dell’acqua con un nuovo appuntamento che vedrà protagonista Max Casacci e il suo lavoro Earthphonia oltre che, a livello internazionale, il virtual meeting di Slow Fish, dal 18 al 27 marzo.

Come sempre, però, gli appuntamenti di marzo non si “limitano” a questo orizzonte. Curiosate fra le Food Talk e i Come si fa?; non lasciatevi scappare il prossimo Laboratorio del Gusto (dedicato al sakè); lasciatevi tentare dagli appuntamenti internazionali e dagli eventi delle Condotte Slow Food.

20 marzo h. 17 – Il forum: Slow Meat, un altro allevamento è possibile

Conservano antiche razze locali, hanno a cuore il benessere dei loro animali, conoscono i territori in cui vivono e se ne prendono cura, sanno che alla base di un cibo di qualità c’è una buona agricoltura e un allevamento praticato con rispetto. L’allevamento industriale negli ultimi 70 anni ha messo a rischio la loro sopravvivenza proponendo in alternativa un modello produttivo che ha inquinato falde, impoverito i suoli, causato sofferenze agli animali, ridotto la biodiversità, consumato grandi quantità di acqua, prodotto una pessima carne, distrutto foreste per produrre mangimi. Presentando oggi un conto salatissimo.

Nel forum di Terra Madre si incontrano allevatori di tutti i paesi del mondo, accomunati dal desiderio di scambiare esperienze, imparare, condividere una visione, e dimostrare che allevare bene e con rispetto è possibile.

L’evento si svolge in italiano e inglese. Clicca qui per registrarti e partecipare all’evento fruendo del servizio di interpretariato.

22 marzo h. 18:30 – In occasione della Giornata mondiale dell’acqua: Max Casacci dialoga con Mariasole Bianco

In occasione della Giornata mondiale dell’acqua, il 22 marzo, un nuovo appuntamento con Max Casacci per dialogare sui suoni della Terra. Insieme a Casacci, Mariasole Bianco, biologa marina e oceanografa che nello specifico si sofferma sui suoni oceanici e sull’ecosistema delle Terre d’acqua.

Connettiti a questo link per seguire l’appuntamento.

27 marzo h. 14 – Il Laboratorio del Gusto: Alla scoperta del sakè

Sake

Lo sapevi che il sakè si ottiene dalla fermentazione del riso? E che nel sakè non conta solo la varietà di riso, ma quanto ne viene scartato per la produzione? E che alcuni possono essere degustati a 10°-12° mentre altri a 50°, riscaldati a bagnomaria? In Giappone, la parola sake significa semplicemente “bevanda alcolica”, e a seconda della regione può assumere vari significati specifici. La bevanda è il vino di riso, non classificabile tra i distillati o i liquori, ma costituendo una categoria a parte.

In questo Laboratorio del Gusto, in cui vi proponiamo la degustazione di tre sakè in purezza, sarete guidati da Arito Mori de la Maison Nihonsakari, per oltre 100 anni fornitrice della Casa Imperiale, insieme a Paolo Valperga di Compagnia dei Caraibi.

Clicca qui per maggiori informazioni e per acquistare il tuo kit di degustazione, entro il 21 marzo.

Food Talks – I prodotti indigeni e la poesia delle api

Il 17 marzo alle 15 Michele Fontefrancesco e Dauro Zocchi si soffermano sulla domanda di quale sia il mercato per i prodotti indigeni, che è stato il focus di un progetto di ricerca condotto dall’Università di Scienze Gastronomiche, che si è focalizzata nello specifico sul Presidio del miele degli Ogiek, nella Mau Forest in Kenya.

Connettiti a questo link per vedere la Food Talk a partire dal 17 marzo.

Il 18 marzo alle 15 Melanie Kirby racconta la propria esperienza di apicoltrice. Il suo per le api è un vero e proprio innamoramento, che si esprime con un linguaggio poetico, e pieno di sentimento. Come i veri amori, si è trattato di un colpo di fulmine, reso ancora più forte e autentico dalla prospettiva di lavorare in un ufficio senza pareti fatto di aria fresca, fiori e libertà. Ma l’apicoltrice e l’apicoltore fanno molto di più. Sanno che con il loro mestiere e insieme alle api stanno rendendo un servizio fondamentale per il futuro del pianeta. Sanno trarre insegnamenti da Madre Natura e Padre Tempo. E fanno della difesa di questi piccoli e preziosissimi esseri la loro missione di vita. Ascoltiamo questa lezione di amore, e facciamola nostra.

Connettiti a questo link per vedere la Food Talk a partire dal 18 marzo.

Come si fa? – Dalle meringhe andaluse alla coppia ferrarese, dalla pizza del Vomero ai consigli sulla scadenza degli alimenti

Numerosi, come sempre del resto, i Come si fa? della settimana. Ecco gli episodi disponibili nella settimana in corso:

Gli eventi dalle condotte

Ecco un piccolo calendario di eventi organizzati dalle Condotte Slow Food:

Appuntamenti in altre lingue

18 marzo h. 15:30 – Il forum: L’empowerment dei giovani indigeni e delle loro comunità

Empowerment indigeni

L’empowerment dei giovani indigeni e delle loro comunità per la difesa e promozione del loro patrimonio alimentare. Dopo tre anni di lavoro su otto eventi internazionali ITM in cinque paesi e nove Presìdi indigeni Slow Food in America Latina e Africa, il progetto IFAD e Slow Food “Empowering Indigenous Youth and their Communities to Defend and Promote their Food Heritage” si è concluso. Per illustrare i principali risultati e le lezioni apprese, IFAD e Slow Food presentano i risultati dei tre casi studio condotti.

Il forum si svolge in inglese e spagnolo. Clicca qui per maggiori info e per registrarti.

18-27 marzo: Slow Fish Virtual Summit

Slow Fish 2021

L’evento Slow Fish Virtual Summit 2021 sarà l’incontro virtuale di persone all’interno e intorno alla catena di approvvigionamento del pesce: pescatori, esperti e appassionati da tutto il Nord America e da tutto il mondo che lavorano per creare sistemi alimentari più diretti ed equi. Saranno sette giorni di programmazione interattiva, tra cui discussioni approfondite su questioni critiche, tavole rotonde in stile World Café, scambio di idee, musica, poesia e altri modi per connettersi, collaborare e celebrare Slow Fish!

Clicca qui per scoprire i singoli incontri e le modalità di partecipazione

19 marzo h. 16 – All’Épicerie de la Terre – Showroom Guayapi

Nell’ambito dell’evento Terra Madre 2020, lo Showroom di Guayapi e l’Épicerie de la Terre sono onorati di accogliervi per offrire ai partecipanti un’educazione al gusto su alcuni dei migliori Presìdi Slow Food francesi e sui prodotti di Guayapi provenienti dal cuore dell’Amazzonia, tra cui: il Presidio brasiliano del Waranà nativo dei Sateré-Mawé e la melassa di kitul dello Sri Lanka un prodotto dell’Arca del Gusto.

L’evento si svolge in francese. Clicca qui per maggiori informazioni.

Le mani in pasta: i corsi di cucina con le Cesarine

E come sempre le Cesarine, con un fiume di proposte di corsi online. Impara a cucinare le paste fresche regionali più famose della tradizione italiana con le Cesarine, prenotando una lezione di cucina online interattiva di gruppo. Vere e proprie custodi di un patrimonio enogastronomico sommerso, a dicembre le Cesarine aprono le porte delle loro case – fisicamente e virtualmente grazie ai canali online – per condividere e insegnare, a persone di tutto il mondo, le ricette locali tramandate di generazione in generazione nella propria famiglia, promuovendo un turismo enogastronomico responsabile e i prodotti tipici del territorio.

Scopri tutti i corsi di cucina in calendario e impara a realizzare tortelloni, cavatelli, trofie, farfalle e molti altri formati.

di Silvia Ceriani, info.eventi@slowfood.it